Solidarietà radicale attraverso Covid-19

Le mobilitazioni comunitarie per il mutuo soccorso e la solidarietà medica si sono formate in tutti gli spazi in cui si è diffuso il nuovo coronavirus (Covid-19).   

Di continente in continente, le persone hanno innovato e navigato attraverso la soppressione delle informazioni, l'inadeguatezza e l'impreparazione del governo, nonché la carenza di approvvigionamento nelle economie di panico con il crollo dei mercati finanziari globali.  

La pandemia globale è un disastro che avvolge tutte le intersezioni in cui le catastrofi climatiche in genere aumentano, colpiscono la tempesta e il filo ha colpito le regioni, ma quando ogni community è una versione diversa di ground zero, il sourcing dall'interno, per quanto possibile, diventa un componente critico.  

Mettere insieme informazioni attentamente costruite sulla difesa delle nostre comunità, costruire ponti sull'accesso e lacune informative per le persone con diverse vulnerabilità e condividere informazioni complete sulla riduzione del danno, costruire risorse fai-da-te e rispondere con le migliori pratiche è la radicale solidarietà generata dalle persone in tutto il mondo.  

Un compendio di queste informazioni di seguito costruisce questo pezzo, tanto quanto decostruisce l'idea che lo stato ci salverà in un momento di crisi.  

Mentre questo pezzo è stato scritto, lo è anche un pacchetto di salvataggio per le industrie le cui perdite di profitto hanno spinto la sicurezza pubblica ai back-burner in un momento in cui affrontiamo disperate carenze di capacità di test, carenza di forniture di strutture mediche, migliaia di morti Covid-19 e oltre 120,000 casi di infezione in tutto il mondo.  

Niente panico. Organizzare.  

Una risposta al solo coronavirus

Proprio come negli uragani, nei terremoti e negli incendi, le pandemie emarginano ulteriormente i gruppi storicamente emarginati. Proprio come nelle fasi iniziali dell'HIV / AIDS, la stigmatizzazione e l'emarginazione peggiorano i risultati sulla salute pubblica. Una giusta risposta al coronavirus ci chiama a parlare del razzismo anti-asiatico e della xenofobia, a garantire l'accesso all'assistenza sanitaria, all'acqua pulita e all'igiene come diritti umani di base indipendentemente dalla capacità di pagare, dallo status di senzatetto o da altre barriere. 

Quando i capi (o la povertà) costringono le persone a lavorare male, evidenzia la necessità di una trasformazione fondamentale del nostro sistema economico. Nel frattempo, l'accesso alle strutture per l'infanzia potrebbe essere difficile poiché le scuole chiudono per impedire la diffusione di COVID19 e le comunità vulnerabili potrebbero avere difficoltà ad accedere ai servizi se si chiudono dispense alimentari, uffici governativi e organizzazioni comunitarie. Come possono i nostri movimenti intervenire, attraverso l'azione diretta, per colmare il bisogno? Una risposta è documentare storie. Il collettivo femminista americano asiatico ha pubblicare una chiamata della comunità alla ricerca di resoconti di prima mano sul razzismo e la xenofobia collegati al coronavirus

Con il virus chiaramente trasmutato in una malattia diffusa in comunità, i tribunali per l'immigrazione in tutto il paese hanno ricevuto un Direttive dall'amministrazione Trump per rimuovere tutti i poster informativi del coronavirus dai loro muri, con il mandato revocato più tardi lo stesso giorno. Questi poster hanno trasmesso informazioni critiche sull'identificazione dei sintomi e sulle misure di controllo delle infezioni in inglese e spagnolo. Attraverso le mobilitazioni dagli uragani Irma a Maria a Matthew a Dorian e oltre, DHS e ICE, lavorando in collaborazione con molti attori delle forze dell'ordine locali e statali, hanno utilizzato sempre più e costantemente i momenti di disastro come una rete a strascico per i membri della comunità minacciati e privi di documenti. Queste agenzie hanno anche continuato a lavorare sulla divulgazione delle narrazioni del capro espiatorio degli immigrati per legittimare le politiche di confine nazionaliste e militariste.  

Mentre altri possono cercare di consolarsi con l'idea che COVID-19 influenzerà gravemente solo le persone immunocompromesse, disabili, anziane o con condizioni preesistenti, rifiutiamo questa linea di ragionamento abile. Quelle persone siamo noi e coloro che amiamo. C'è uno slogan popolare che è stato utilizzato nei circoli di giustizia dei disabili e di risposta ai disastri basati sulla solidarietà: "Niente di noi, senza di noi". Se non l'hai ancora fatto, leggi questa eccellente critica del tradizionale discorso COVID-19 dal punto di vista della giustizia della disabilità. E controlla Una guida del paziente per una malattia cronica al coronavirus

Oltre alle disabilità fisiche, un prolungato isolamento sociale avrà anche un impatto negativo sulle persone con vulnerabilità della salute mentale. Il check-in, il pronto soccorso emotivo e il supporto tra pari, anche se eseguiti in remoto, saranno più importanti che mai.

In questi tempi dobbiamo anche ricordare i nostri amici incarcerati e i nostri cari. I prigionieri sono attualmente costretti a lavorare con poca o nessuna retribuzione per realizzare maschere e disinfettante per le mani. Allo stesso tempo, le carceri, le prigioni, i centri di detenzione e le juvies sono già incubatrici di malattie e diffuse negligenze mediche ed è nostra responsabilità sostenere le persone incarcerate, che sono sproporzionalmente malate croniche e non hanno accesso a cure mediche o igiene adeguate prodotti. Per favore supportate questo zap telefono coronavirus dai nostri amici di Fight Toxic Prisons. Per ulteriori informazioni sull'eredità dell'abuso, dello sfruttamento e del pericolo di prigionieri in caso di catastrofe, clicca qui.

Abbiamo effettuato l'accesso a queste richieste degli organizzatori di base riguardo a COVID-19e suggerisci di fare anche il tuo collettivo o gruppo. Per una sbirciatina, ecco una coppia che si è distinta per noi:

  • Chiediamo test gratuiti per chiunque gli venga detto da un medico che dovrebbero essere testati. I test sono stati scarsi negli Stati Uniti. Lo troviamo ingiustificabile, dato che altri paesi sono riusciti a mobilitare test di massa. L'incapacità del governo di fornire e amministrare i test significa che, a questo punto, non abbiamo idea di quanti casi effettivamente esistano negli Stati Uniti o fino a che punto la malattia possa essersi diffusa. I medici nelle aree colpite si sono lamentati del fatto che non hanno test da amministrare o che i funzionari sanitari non hanno permesso loro di amministrare i test per COVID-19. Questo è un disastroso fallimento da parte dell'amministrazione Trump e deve essere risolto immediatamente. Abbiamo bisogno di test affidabili che siano prontamente disponibili per i medici e amministrati gratuitamente. 
  • Chiediamo assistenza gratuita per coloro che risultano positivi al test per garantire che coloro che non sono assicurati ricevano assistenza e partecipino a misure che aiutano a rallentare la diffusione del virus.
  • Chiediamo piani di assistenza finanziaria e materiale per le persone che dovrebbero astenersi dal lavorare. Non è realistico dire alle persone di non uscire di casa se non lo fanno significa che perderanno le loro case o andranno senza cibo o medicine. Il contenimento deve essere reso accessibile.
  • Chiediamo una moratoria sulle espulsioni ICE per garantire che le persone prive di documenti non siano scoraggiate dal cercare cure o test. 
  • Chiediamo un piano di sicurezza che affronti le esigenze delle persone disabili negli Stati Uniti che potrebbero essere colpite dal virus. Le persone disabili sono state spesso lasciate indietro in tempi di crisi. Riteniamo inaccettabile questo risultato. Le persone con disabilità devono anche avere una voce nel determinare quali misure saranno prese per aiutare a garantire la loro sopravvivenza. 
  • Il governo federale deve onorare i propri obblighi legali nei confronti dei nativi fornendo personale medico necessario su prenotazione per combattere questa crisi. Gli indigeni hanno sofferto terribilmente durante le precedenti pandemie perché sono stati trattati come usa e getta da funzionari del governo e dal pubblico in generale. Non dobbiamo permettere a quelle storie di ripetersi. 

Clicca qui per l'elenco completo delle richieste.

Aiuto reciproco COVID-19

Con le necessità di base le persone devono rimanere in buona salute (e in alcuni casi, vivo) scarsamente disponibili, inadeguati o del tutto carenti, oltre a un'inondazione di informazioni confuse, contraddittorie e repressive da parte di coloro che detengono posizioni di potere, coloro che rischiano di essere maggiormente colpiti sono stati lasciati a setacciare attraverso una vera montagna di CDC e stato- direttive consegnate che sono non inclusive e inapplicabili a molti.  

Per le persone che usano sostanze durante questa pandemia, informazioni complete sulla riduzione dei danni sono state esplicitamente assenti dal dialogo globale sulla salute pubblica. La Virginia Harm Reduction Coalition ha rilasciato questo eccellente foglio informativo per colmare queste lacune potenzialmente mortali.

Crimethinc ha detto di recente, "Invece di lottare per gestire le conseguenze sempre più drastiche di questo ordine sociale su base individuale, riuniamoci per affrontarli alle nostre condizioni. Insieme, possiamo resistere e sopravvivere. " Non potremmo essere più d'accordo. Persone provenienti da tutto il mondo non stanno aspettando il governo o altre autorità, ma invece scoprono modi per prendersi cura l'uno dell'altro mentre la crisi del coronavirus si approfondisce. Ecco un elenco di persone immunocompromesse che richiedono assistenza e crescente risorsa di persone che hanno aderito per rispondere ai bisogni delle persone.

A partire dal Washington a Washington, DC, da parte di grandi rapide e la Huron Valley a Chicago, da parte di Tacoma a Philadelphia, da parte di Minnesota a Massachusetts, da parte di Oakland a New York City - le persone stanno organizzando gli sforzi di # covid19mutualaid. Studenti e operatori di assistenza all'infanzia stanno organizzando iniziative di mutuo soccorso. Lavoratori i cui mezzi di sussistenza sono colpiti dal coronavirus stanno creando percorsi di mutuo soccorso. Questi sforzi stimolanti, spontanei e autonomi sono solo la punta dell'iceberg. It's Going Down ha ancora di più Elenco completo e crescente degli sforzi di mutuo soccorso del coronavirus qui.

Per come guidare su come impostare iniziative simili nella tua comunità, clicca qui, qui e qui. Quindi fai sapere alla gente dei tuoi sforzi di mutuo soccorso con il coronavirus qui, qui, con l'hashtag # covid19mutualaid o invia un'email al tuo progetto di mutuo soccorso a: [email protected]

Cerchi supporto peer? Ecco uno spazio dedicato a persone con disabilità e / o immunocompromessi per discutere di preparazione e supporto. Altri gruppi COVID-19 sono comparsi online come Risposta del coronavirus popolare

Esistono numerosi hub di risorse online davvero eccezionali. Herbalista Free Clinic ha un Guida alla cura della comunità Covid-19. Altre risorse di coronavirus grandi, complete e in continua evoluzione includono il COVID-19 Risorse di aiuto reciproco e di patrocinio e la Kit di risorse per il Coronavirus. Preferisci ottenere informazioni tramite podcast? Check-out Coronavirus: saggezza da una lente della giustizia sociale e Cosa fare quando il mondo va a fuoco

Con tutte le opportunità di cui sopra per rispondere ai bisogni delle persone immediatamente e direttamente, incoraggiamo le persone con accesso alla ricchezza a supportare direttamente le persone colpite, se in grado. E se non puoi, per qualsiasi motivo, o vuoi aiutarci ad acquistare materiali di consumo necessari in blocco, considerare la possibilità di sostenere il nostro fondo di risposta al coronavirus di soccorso in caso di aiuto reciproco.

Sintomi, malessere e sicurezza

I sintomi possono variare da lievi sintomi del raffreddore; tosse e febbre a mancanza di respiro con esacerbazione che porta a polmonite con complicanze ancora più gravi per i gruppi a rischio. La percentuale di persone che muoiono a causa di COVID-19 si aggira intorno al 2% di tutti i casi. La morbilità è elevata nelle prime settimane quando il virus si diffonde a una comunità, poiché le persone non hanno accesso alle cure ei medici non hanno familiarità con i rischi. Le informazioni competenti e l'accesso al trattamento precoce riducono drasticamente il tasso di morbilità anche in ogni gruppo. 

COME SI SPREAD: In questo momento, si ritiene che COVID-19 si diffonda attraverso la gocciolina (tosse, contatto con fluidi corporei di qualcuno con il virus), ma alcune ricerche indicano che potrebbe essere disperso nell'aria. Il virus può vivere sulle superfici per brevi periodi di tempo.

CHI È PIÙ A RISCHIO: persone con più di 60 anni, persone con problemi respiratori o cardiaci cronici e persone con sistema immunitario compromesso.

TRATTAMENTO: Attualmente non ci sono farmaci o vaccini che sradicano il virus. L'attuale strategia utilizzata dagli operatori sanitari è quella di alleviare i sintomi più gravi mentre il sistema immunitario del paziente combatte il virus. Le persone che guariscono completamente sono in genere immuni a quel particolare ceppo di COVID-19, ma è possibile contrarre altre mutazioni del coronavirus.

QUANDO CERCARE ASSISTENZA MEDICA: Si stima che l'80% dei casi guarirà senza richiedere il ricovero. La stragrande maggioranza risponderà al riposo, bevendo molti liquidi, rimedi erboristici per rafforzare il sistema immunitario (se il potenziamento dell'immunità non è controindicato da una malattia autoimmune preesistente o se stai assumendo immunosoppressori) e tylenol / motrin. Ma se tu o qualcuno di cui ti prendi cura avete una significativa mancanza di respiro o sperimentate una grave letargia, allora dovreste prendere in considerazione la ricerca di cure mediche. Chiama un medico o un ospedale, in caso di dubbio. 

Ulteriori informazioni e ricerche

Ecco un link al Novel Coronavirus Information Center di Elsevier. Qui troverai informazioni specializzate e curate per la comunità di ricerca e salute su Novel Coronavirus (noto anche come COVID-19 e il suo titolo temporaneo 2019-nCoV). Tutte le risorse sono gratuite e includono linee guida per medici e pazienti. Nella scheda "Ricerca" troverai le ultime ricerche in fase iniziale e sottoposte a revisione paritaria da riviste tra cui The Lancet e Cell Press, nonché un link al Hub di coronavirus su ScienceDirect, dove troverai tutti gli articoli relativi a Coronavirus, SARS e MERS disponibili gratuitamente. Nella scheda Informazioni cliniche troverai risorse per infermieri, medici e pazienti, incluse le FAQ sui sintomi e a Webinar CDC su ciò che i medici devono sapere per prepararsi a COVID-19 negli Stati Uniti. Ecco un link al CDC Coronavirus Disease 2019 (COVID-19) Riepilogo della situazione - aggiornato regolarmente per l'ultimo dal CDC. Appiattire la curva è un'altra grande risorsa globale. Per tenere traccia dei casi di COVID-19, ecco la Johns Hopkins Live Map e la NCoV2019.Live Dashboard.

L'aiuto reciproco è il futuro

La fluidità e il controllo costante delle informazioni man mano che escono sono fondamentali durante questa crisi. Il lavoro decentralizzato di revisione dei dati, creazione di risorse, lavorando per limitare severamente i rischi di trasmissione, fornendo supporto a coloro che si auto-mettono in quarantena e a coloro le cui vulnerabilità li mettono a rischio più elevato e con un impatto sproporzionato da Covid-19, nonché l'organizzazione di sforzi di mutuo soccorso per contribuire all'autodeterminazione e alla sopravvivenza delle nostre comunità nel mondo continua.  

Molti in posizioni di potere stanno costantemente facendo il lavoro di delegittimazione delle proprie posizioni e della risposta dello Stato a questa crisi. La sfera politica e culturale è stata invasa dagli spettri della xenofobia, del razzismo e dell'abilità. Le informazioni integrative sulla salute pubblica, che proliferano gradualmente online, sono un antidoto e sono fondamentali per la sicurezza della nostra comunità e la salute pubblica. Mentre le persone nei posti più alti del governo hanno minimizzato la crisi e ignorato i bisogni delle persone, è in queste condizioni che sono emerse iscrizioni online provenienti dalla comunità per fornire rifornimenti alle persone immunocompromesse, organizzazioni a livello di strada nei quartieri di tutto il mondo fornire supporto medico, distribuzione di cibo e acqua ai vicini con varie vulnerabilità, raccolta di risorse e informazioni e controllo dei livelli copiosi di dati in arrivo giorno per giorno per aiutare a sostenere la salute delle nostre comunità mentre affrontiamo i nuovi e strani modi in cui un il disastro globale può arrestare il sistema e lasciare la catastrofe minacciata e le comunità colpite a difendersi da noi stessi e l'un l'altro. 

Le reti di mutuo soccorso si sono formate e cresciute per mantenerci sicuri e curati in tempi pericolosi.

La solidarietà radicale in ogni angolo del mondo continua una risposta compassionevole e informata di Covid-19 per costruire accesso e risorse per tutte le persone in tutti i luoghi.  

#mutualaid #WeKeepUsSafe # covid19mutualaid