Siamo ancora nel mezzo della stagione degli uragani e degli incendi e già il 2020 è stato un anno storico per numero, entità e impatto dei disastri. Gli incendi bruciano sulla costa occidentale. Gli uragani si sono abbattuti sulla costa del Golfo. La pandemia di coronavirus continua a causare perdite diffuse, morte e disordini economici senza sosta. Politicamente, la situazione di stallo su qualsiasi soccorso del governo è di per sé un disastro, che ancora impallidisce rispetto all'ulteriore erosione delle norme democratiche che ci avvicina all'autoritarismo. I suprematisti bianchi nelle strade e nelle sale del potere criminalizzano e uccidono impunemente corpi neri e manifestanti. Non c'è un momento per addolorare l'ultimo trauma collettivo prima che un altro ci venga presentato. La sovrapposizione di più disastri è diventata rapidamente la norma. E sappiamo che crisi e disastri più impattanti e mortali devono ancora arrivare.

Abbiamo intravisto il futuro. Disastro costante, sì. Ma anche un'abbondanza traboccante di progetti e reti di mutuo soccorso che ci portano attraverso e reinventano tutto nel tentativo non solo di salvare la vita come la conosciamo su questo pianeta, ma anche di inaugurare un'era di giustizia climatica, giustizia razziale, giustizia economica, giustizia di genere, pace e giustizia ambientale e sovranità indigena. Sta diventando rapidamente chiaro a sempre più persone che questi sono i prerequisiti per la nostra sopravvivenza collettiva. 

Questa bellissima opera d'arte è stata creata da Molly Costello

In mezzo a tutto questo disastro, la sfida alla speranza è contagiosa e le notizie di diversi sforzi di aiuto reciproco in tutto il paese sono infinite: programmi wifi sul portico, frigoriferi della comunità, biblioteche di prestito di utensili, stazioni di lavaggio delle mani fai da te, distribuzione di maschere, eventi di prevenzione dei pullover, consegna di cibo in dispensa programmi, pacchetti di cure erboristiche, squadre di difesa dagli sfratti, fondi per la cauzione. Cresce un'ampia rete di idee ed esperienze; gli sforzi sono imitati e raffinati, i consigli vengono trasmessi attraverso relazioni curate. Ciascuno dei nostri sforzi fa luce sulla nostra capacità di ricevere e fornire assistenza in modo efficace, orizzontale e collettivo.

Che si tratti di DSA SW Louisiana or Consiglio popolare della costa centrale del Golfo fornire aiuto reciproco dopo gli uragani nel sud, Aiuto reciproco di Iowa City e Difensori della giustizia sociale rispondendo con mutuo aiuto ai derechos nel Midwest, gruppi come Symbiosis PDX, Willamette Action Collective, Maschera Sonomae innumerevoli altri che si stanno impegnando soccorso antincendio di mutuo soccorso a ovest, o letteralmente migliaia di progetti di mutuo soccorso coronavirus flowering in countless directions everywhere – the mutual aid movement is meeting the moment. 

Il movimento per l'aiuto reciproco durante i disastri non è qualcosa che ha inventato il soccorso in caso di disastro. Ma stiamo lavorando per agire come un coltellino svizzero per questo crescente movimento di movimenti, poiché diventa sempre più critico per la nostra sopravvivenza collettiva. Lo facciamo supportando, elevando e lavorando in collaborazione con progetti di mutuo soccorso come questi, e anche direttamente con i sopravvissuti al disastro che ci guidano su cosa, dove e come rispondere al meglio ai loro bisogni auto-determinati. L'ascolto ci porta a essere diversi in contesti diversi. E noi siamo imparando così tanto mentre percorriamo insieme questi sentieri.

Ovunque le persone stanno approfondendo le loro radici nell'aiuto reciproco. Vogliamo in particolare promuovere un paio di eventi online: West Street Recovery festeggerà tre anni di lavoro di recupero e di resilienza dopo l'uragano Harvey tenendo tre pannelli sul loro lavoro dal 16 al 17 ottobre. Più dettagli qui. E Symbiosis sta conducendo una serie di webinar sul dual power chiamati Bottom-Up Democracy: From Crisis to System Change Through Dual Power, registrazioni disponibili qui.

Anche a livello internazionale, gli sforzi autonomi di soccorso in caso di calamità basati sull'aiuto reciproco stanno crescendo anche se i governi reprimono i loro sforzi. Nella zona rurale settentrionale di Oaxaca, abbandonata dal governo dopo intense inondazioni, il la comunità si sta riunendo per soddisfare i loro bisogni di sopravvivenza di base e costruire cucine comunitarie. Nelle Filippine, il nuovo disegno di legge antiterrorismo che sostiene l'imprigionamento di attivisti sotto una definizione ambigua di "terrorismo" che può includere anche gli aiuti umanitari non sanzionati dallo Stato, è essere sfidato da un'ampia rete di anarchici impegnati nei loro progetti di mutuo soccorso e documentati dai compagni di Pirate Studios. In Libano, le reti di risposta di base e gli sforzi di soccorso sono fiorite dopo la recente esplosione e durante la loro rivoluzione, mentre i membri della comunità tornano alle pratiche tradizionali di agricoltura e soddisfano i bisogni delle loro comunità in mezzo alla carenza di carne del paese, alle difficoltà economiche e ad altre crisi. Nel Italia e Svezia simili sforzi autonomi di risposta ai disastri stanno crescendo. E molti resoconti stimolanti e di prima mano dei recenti sforzi di mutuo soccorso del coronavirus in tutto il mondo sono documentati nel recente libro scritto da Colectiva Sembrar: Solidarietà pandemica.

Quello che ci aspetta è scoraggiante. Può essere difficile immaginare come troveremo la forza e l'energia per affrontare le crisi incombenti della pandemia nel freddo dell'inverno, la stagione elettorale dietro l'angolo e gli altri disastri successivi. Ma troveremo la nostra strada attraverso tutto ciò che ci aspetta insieme, e se c'è una cosa su cui possiamo contare in caso di disastro, è che ci sorprendiamo continuamente con la nostra ingegnosità e tenacia. 

Continua a trovare nuovi modi per prenderti cura l'uno dell'altro, continua a prenderti cura di te stesso e continua a far crescere le relazioni intorno a te. Circondati da tempeste, sia letterali che figurative, queste azioni sono la nostra bussola e ci guidano a casa.