Ciao amici!

Volevo solo aggiornarti su alcune delle nostre attività recenti.

A settembre 1, l'uragano Dorian, una tempesta di categoria 5, ha decimato intere comunità nelle isole delle Bahamas settentrionali di Grand Bahama e Abaco. Dopo essersi fermato sulle Bahamas, Dorian ha continuato un percorso distruttivo, raschiando la costa sud-orientale degli Stati Uniti e causando inondazioni e tornado lungo la costa, specialmente nella Costa del Nord Carolina.

Insieme ai partner della comunità, abbiamo lanciato un linea di fornitura autonoma incanalare le forniture necessarie per le comunità colpite. I centri di raccolta sono stati rapidamente sviluppati in tutto il sud-est e attualmente continuano ad accettare donazioni per aree e comunità colpite. Prendi in considerazione la possibilità di donare oggetti in un centro di raccolta vicino a te.

Per ulteriori informazioni su ciò che abbiamo chiamato la linea di fornitura autonoma Dorian Response, fai clic su qui per i dettagli, comprese le posizioni esatte degli hub di raccolta delle donazioni. Inoltre, scrivici all'indirizzo [Email protected] se sei interessato ad avviare un centro di raccolta di donazioni nella tua comunità.

In Florida, i nostri sforzi si sono concentrati sull'ottenere rifornimenti alle Bahamas e sostenere i bahamiani in esilio.

Nella Carolina del Nord, ci impegniamo nella distribuzione delle forniture e nella pulizia della comunità. Nelle Outer Banks abbiamo lavorato per aiutare il Frisco Native American History Museum, che è stato inondato dalla tempesta e ha sviluppato molta muffa. Il museo è una collezione non profit molto piccola, curata da una coppia nei loro 80 che ci sono stati per molti anni. Purtroppo, uno di quei fondatori è morto pochi giorni prima dell'uragano, e la sua vedova ora ha un'enorme quantità di lavoro da fare nel suo stato di dolore, che ora è aggravato. I volontari sono stati in grado di aiutare a ripulire, riparare, strappare il tappeto e riparare la muffa, e in particolare la riparazione della muffa su oggetti molto vecchi e culturalmente significativi, in molti casi sacri, custoditi nella collezione. Spinti a riaprire, c'è ancora molto lavoro da fare e molti di questi manufatti vengono trasferiti in deposito dove continueranno a necessitare di riparazioni e attenzioni. Questo sarà un lavoro in corso in cui il museo è molto desideroso di ricevere aiuto.

Guarda una recente intervista che abbiamo fatto con Act Out! su questi sforzi e l'aiuto reciproco in generale qui.

Imelda ha causato inondazioni diffuse nel Texas orientale, anche in molte comunità che hanno subito inondazioni durante l'uragano Harvey, solo due anni fa. I nostri amici a West Street Recovery e Bayou Action Street Health hanno già iniziato a mobilitarsi. Uno dei vantaggi di essere locali, anziché di portata nazionale, è che queste organizzazioni possono mantenere indefinitamente le relazioni nel loro paese. Valuta di donare a loro qui e qui. Come sempre, le persone possono donare a noi e trovare organizzazioni partner e gruppi di affinità a cui donare sul nostro sito web all'indirizzo MutualAidDisasterRelief.org/donate

Sulla costa occidentale, la gente si sta preparando per la stagione degli incendi organizzando esercitazioni e competenze.

Oltre alle opportunità di volontariato di cui sopra, stiamo anche cercando di attirare un team di volontari Iniziativa di rivitalizzazione economica culturale di Oglala Lakota a Pine Ridge prima dell'inverno, per aiutare con alcuni progetti di costruzione. Se sei interessato ad aiutare in uno di questi sforzi, ti preghiamo di contattarci.

Infine, Mutual Aid Disaster Relief è entusiasta di annunciare che il nostro team di formazione ha più seminari in arrivo nel Nordest. La gente può controllare i dettagli qui.

Amore e solidarietà,